"Un viaggio interiore seguendo il respiro della vita"

La terapia craniosacrale si può servire di diversi approcci terapeutici, rivolti alla percezione dei ritmi e dei flussi dell’energia vitale, lenti e profondi. Questi ritmi sono una risonanza del mondo interiore dell’individuo, legati alle proprie risorse e alla salute in generale. Nella loro globalità vengono definiti Respirazione Primaria, il motore della Luce, della Forza, della Salute. Eventi importanti, traumatici, possono alterare il ritmo del meccanismo Respiratorio Primario, risuonando sui nostri schemi fisici e psichici: modificano le tensioni naturali dei nostri tessuti creando forze cinetiche che distorcono il normale flusso dell’energia vitale, attivano la risposta del sistema nervoso simpatico, una roccia che cade in un torrente e ne devia la direzione.

Attraverso il lavoro cranio sacrale si cerca di facilitare la risoluzione di questi schemi disfunzionali: il metodo è semplice e non invasivo, tocchi leggeri, ascolto, in un approccio non direttivo.

La pratica diventa un campo aperto sia per il ricevente che per il praticante, entrambi beneficiano di questo lavoro. Il praticante (facilitatore) è “costretto” a lavorare su di se, attraverso la quiete che si instaura durante la pratica: la tecnica trova il suo punto di forza nell’abilità della percezione e palpazione, un fine lavoro che conduce il praticante ad un maggiore ascolto e consapevolezza di sé.

Date, programma, costi e modalità

del corso 2020


Orari

Sabato 14,30- 18,00

Domenica 9,30- 17,30

Pausa pranzo 1 ora

(N.B. Le date possono subire variazioni nel corso dell'anno)

Relatore. Giuseppe Vagnoni

Osteopata, esperto in Discipline Energetiche